martedì 16 agosto 2016

[sweet child o'mine]

Come mio padre al suono di mc - o quando da Torino tornò con un cd - anch'io con te mi piace andare con la scelta del suono che mi pare - è tre giorni che suona Vasco l'animale, Fronte del palco, e tu stai buono, guardi fuori, per le curve di montagna ti addormenti. È come un compendio alla tua educazione.
Da piccolo chiedevo dei Beatles, e poi di elle-di. A un concerto vidi un mare di bottiglie nel parcheggio, Modena Park, e non sapevo proprio nulla della sete.
A mio padre chiedevo perché si sciogliessero i complessi, anche quelli bravi - diceva "Lennon", "i soldi", "la droga", e "Let it be". Solo dopo avrei capito.
Una sera mio padre salvò il mio passo da una siringa nel parco - la vidi in terra soltanto un'altra volta. Però col rock metteva intorno a me le bombe a mano...

lunedì 8 agosto 2016

sabato 30 luglio 2016

A CHE SERVA O MENO

Ragionando su che serva o meno
- poesia è o meno accrescimento?
impararla nella noia dolorosa,
nel tempo alla ricerca di un affanno
o nel gioco che sia quello del bambino
così stretto alle corde d'altalena,
così sospeso - e poi fallire.
Ricordarsi di essere salvati. 

giovedì 2 giugno 2016

DIARIETTO CATTOLICO: LADOLFI EDITORE

Quando scendo la collina dopo curva
trovarmi faccia a faccia con la bestia,
sfrontarmi, schiantarmi,
centrarla centoventi all'ora.


Alcune poesie del Diarietto cattolico si possono leggere su Atelier qui.
Con prefazione di Francesco Iannone e copertina di Andrea Chiesi
Per acquistare il libro online clicca qui, oppure ordinalo in qualunque libreria.

domenica 15 maggio 2016

BICICLETTA ROSSA: IL CORTO

Può capitare che una poesia vecchia sei anni diventi personaggio e titolo di un cortometraggio ironico e frizzante. E anche il libro prende nuova vita, nuovo tempo e spazio. Creato e girato dalla "Brigata Nonantola", Bicicletta rossa è stato presentato al Nonantola Film Festival 2016. 


Clicca qui per vedere il cortometraggio completo.
E un grazie speciale a Maria Golinelli.